YouCam24 - Sex Live CamGirls blog pages

Nudismo 2.0

February 17, 2013 10:53:43 AM, Posted by admin



Trasformare il proprio navigatore satellitare nella bussola per le migliori località nudiste del pianeta è finalmente possibile. Il merito è di Naked Places, un sito recentemente apparso in rete che potrebbe diventare la più interessante guida internet ai viaggi naturisti.

L'avventura di Naked Places inizia quattro anni fa, con un importante lavoro di ricerca sui luoghi naturisti dell'America del Nord, dove i due ideatori del sito vivono e lavorano. Tra ricerche sul campo, escursioni improvvisate, raccolta di link e di segnalazioni nei blog di settore, Michael Boyd e Wade Dixon sono riusciti a mappare quasi tutti i continenti e promettono di fornire tutte le informazioni mancanti entro la fine del 2012.
Naked Places è un work in progress. L'obiettivo degli ideatori è quello di continuare a collezionare quante più segnalazioni possibili sui luoghi dove è permesso praticare il nudismo, distinguendo attentamente i posti autorizzati per legge da quelli vissuti esclusivamente nella prassi. Oltre alle spiagge, ai laghi e ai parchi, la guida include saune, campeggi, resorts, guesthouse ed altre strutture ricettive amiche dei naturisti.
Per ogni località segnalata, il sito fornisce una straordinaria varietà di informazioni: una breve descrizione testuale, un link che rimanda alle migliori immagini proposte da Google, un secondo link per seguire gli aggiornamenti in tempo reale sul meteo, ma soprattutto le coordinate di Google Maps e una serie di dettagliati strumenti di mapping per rendere il viaggio un dolce peregrinare privo di faticosi imprevisti. Scegliete una località, cliccate sul link che vi porterà su Google Maps, cercate sulla mappa il simbolo dell'automobile, che indica un incrocio stradale facilmente individuabile o il casello autostradale più vicino, ed impostatelo come punto di partenza per il viaggio verso il paradiso naturista selezionato.
Il tempo risparmiato sarà tempo guadagnato! ;)


Posted in News and Announcements
Tags: Nudismo , spiagge nudisti , naked , youcam24 , se

CBT - la tortura genitale maschile

February 16, 2013 10:49:44 AM, Posted by admin


Dedichiamo questo approfondimento sulla tortura genitale o CBT (cock and ball torture) a tutti gli amanti del genere BDSM, ai curiosi, a chi ne ha già fatto uno stile di vita, e alla piccola community di adepti e praticanti che si incontrano. Entriamo nella zona d'ombra dove il piacere e il dolore si combattono vicendevolmente e si confondono, proprio lì, sulla soglia di un'esperienza senza ritorno, dove le sensazioni sono talmente forti e contrastanti da ingannare maliziosamente la percezione.
La propria vulnerabilità è la chiave di accesso a questo mondo di piaceri nuovi e proibiti.
Qui lo slave, inerme e soggiogato al capriccio del proprio padrone, attende impaziente di essere sottoposto al dolce rituale della tortura genitale.

CHE COSA E' LA TORTURA GENITALE MASCHILE?

Con la sigla CBT - cock and ball torture, letteralmente tortura del pene e dei testicoli - si usa indicare l'attività sessuale che consiste nella tortura dei genitali maschili, espletata in varie modalità da master o mistress a carico dei soggetti sottomessi. L'obiettivo è quello di raggiungere la soddisfazione fisica e psicologica attraverso sensazioni ed emozioni intense ed opposte, quali piacere e dolore, umiliazione ed eccitazione, repulsione ed attrazione, senso di colpa e desiderio di vendetta.

Per molti uomini si tratta di una pratica impossibile anche solo da pensare: pene e scroto sono le parti più sensibili e delicate del corpo maschile, ogni azione in questa zona provoca una reazione che, viaggiando attraverso il sistema nervoso, si propaga per tutto il corpo e stimola i recettori del piacere.
Alcuni uomini non tollerano oltre le carezze ma ad altri piace - o potrebbe piacere - essere dolcemente torturati lì.

NOTE PRELIMINARI:

Come tutte le pratiche sadomaso, anche in questo caso il gioco deve essere SSC - sano, sicuro e consensuale: ciò significa che DOM e SUB devono condividere gli stessi obiettivi e rispettare le regole implicite ed esplicite che stanno alla base del gioco.
Tali regole includono il rispetto della soglia di tolleranza del dolore dello slave, stabilita di comune accordo con il master, e la possibilità per lo slave di abbandonare il gioco recitando una parola d'ordine nota al master.

Alcune domande che sarebbe bene porsi prima di iniziare il gioco della CBT sono:

- Lui lo vuole veramente?
non tutti gli uomini sono in grado di sostenere mentalmente la CBT.
Accertatevi che il vostro partner sia realmente pronto ad aprirsi a questa esperienza.
Se pensiate che abbia delle reticenze o delle perplessità legate a traumi o preoccupazioni sulla sua salute genitale, non forzate la mano. Imparate a comunicare in maniera efficace e sappiate sempre captare in anticipo il nascere del disagio.

- Sa ascoltare il suo dolore?
Imparare a dialogare con il proprio corpo è fondamentale nel BDSM.
Imparare a capire - e non solo a gestire - le sfumature del dolore, lo è forse ancora di più.
Se nel corso della tortura genitale il dolore si fa più intenso e si propaga in altre parti del corpo, stoppate immediatamente! Se il problema non si risolve spontaneamente entro un'ora, consultate il medico: se c'è qualche dubbio è sempre meglio farsi tranquillizzare da un esperto.

- Sono in grado di usare le corde e i bondage toys?
Non improvvisatevi!
Le corde e gli altri giochini potrebbero bloccare la circolazione nell'area genitale con conseguenze irreversibili!
In caso di infreddolimento della zona, alterazione del colore della pelle o grave arrossamento, allentate la presa, prima di causare edemi o lacerazioni di difficile trattamento. Un piccolo livido può essere normale ma il buon senso dovrà suggerirvi se avete esagerato. La gamma dei rischi che si corrono è varia e va dall'ernia inguinale alla rottura del testicolo. Non rischiate, i vostri gioielli non sono in garanzia!

GLI STRUMENTI:
per procuraveli, fate un giro nel reparto BDSM di qualsiasi sexy shop.

- Cock Ring o anello per il pene;
indossato alla base del pene serve a mantenere e a migliorare l'erezione. Scegliete il materiale che preferire e ricordate che non deve calzare troppo stretto quando il pene è moscio.

- Bende, corde e laccetti;
scegliete dei materiali confortanti e delle consistenze diverse. Potete utilizzare anche "materiali di recupero" come matite, bastoncini del gelato, canne di bambù etc.

- Ball stretcher o paracadute;
fascia di cuoio o anello di metallo che viene fissata alla base dello scroto (cioè tra lo scroto e la base del pene) con delle catenelle che sorreggono un peso di intensità variabile.
Abbiate cura di accompagnare il paracadute dopo avervi applicato il peso, e lasciatelo solo quando avrà raggiunto la massima estensione.

- Cintura di castità;
strumento conosciuto da secoli, è stato riscoperto in era contemporanea e rimpiegato come giocattolo erotico nel BDSM. Indispensabile per il controllo dell'orgasmo, viene solitamente utilizzato dai DOM a scopo punitivo e per ribadire l'assoluta predominanza della volontà del padrone sulle pulsioni dello slave.

LE TECNICHE:

- Slapping:
schiaffeggiare con le mani la sacca scrotale, lasciando i testicoli liberi di galleggiare al suo interno.

- Whipping & Spanking:
frustare e colpire i testicoli.
Una matita, o delle bacchette per strumenti musicali, possono essere un buono strumento per lo spanking mentre come frusta si può usare il Ball Whip, un piccolo gatto a nove code.

- Pinching:
pizzicare la pelle della sacca scrotale bloccando i testicoli sul fondo.
Si possono utilizzare le mani o le pinzette Clamps o la Rotella di Wartenberg.

- Squeezing o schiaccianoci:
Compressione dei testicoli da svolgersi in due fasi.
Prima afferrare la base dello scroto e allontanare il più possibile i testicoli dal corpo tirandoli verso il basso; poi esercitare una graduale compressione dei testicoli.
I più esperti possono maneggiare contemporaneamente i testicoli con il palmo della mano: tale maneggiamento farà sfregare i testicoli l'uno sull'altro, causando un dolore tagliente che raggiunge l'addome.

- Ball Bondage / binding & wrapping:
legare o avvolgere. Munitevi di un nastro o di un cordoncino abbastanza lungo da poter avvolgere interamente il pene. partite dalla base e fate un nodino leggero per fermare il nastro, poi cominciate a risalire il pene, avvolgendolo delicatamente. Il pene reagirà al trattamento ingrossandosi; il senso di costrizione avrà un effetto prodigioso sull'erezione che per manifestarsi dovrà essere abbastanza vigorosa da sfidare i legacci.
Anche lo scroto può essere impacchettato, insieme o separatamente al pene.
Tenete sempre a portata di mano delle forbici, per rimuovere rapidamente il bendaggio in caso di necessità.

- Mummification o Mummificazione:
seguite la procedura al punto precedente per avvolgere il pene. Aggiungete all'impacco del sale grosso o dei sassolini (utilizzate materiale sterile, pre-confezionato, povero di coloranti o additivi chimici dannosi per la pelle).

- Waxing:
far colare la cera calda sul pene del partner.
Acquistate le candele giuste dal vostro sexy shop, non tutte sono adatate allo scopo! E' essenziale che la temperatura di fusione della candele non si innalzi oltre un certo livello (60 - 80° C), altrimenti l'ustione è garntita!
Evitate la cera d'api e le candele profumate o metallizzate; optate per quelle a base di paraffina.
Fate un piccolo test allergologico versandone un poco sull'interno gomito del partner.
Poi muovete verso il pene e ricordate che il calore è proporzionale alla distanza dalla quale la cera sgocciola: più la avvicenerete, maggiore sarà il rischio di bruciarsi.
Tenete inoltre a portata di mano un asciugamano bagnato per un pò di refrigerio al bisogno.

- Inflatation o infusione dello scroto:
E' un metodo che prevede il riempimento dello scroto mediante soluzione salina sterile (normalmente 500ml, ma anche fino a oltre 1 litro), provocando un notevole aumento di dimensioni dello scroto stesso. Questa pratica si inserisce nel BDSM clinical, ovvero i giochi del dottore sadico sul paziente indifeso. Per farlo, munitevi di attrezzatture sterili e monouso!

- Electricity:
tortura elettrica mediante elettrostimolatori applicati direttamente sullo scroto e sul pene. Gli appositi strumenti sono reperibili nei sexy shop specializzati! Sconsigliato vivamente a chi non ha una cocoscenza approfondita della materia.

- Kicking o Tamakeri:
consiste nella tortura dei testicoli che vengono colpiti dal partner tramite calci e ginocchiate.
Pochi uomini lo ammetterebbero, ma pare che immaginare una mistress dai piedi meravigliosi che li colpisce con violenza lì, sia una grande fonte di eccitazione. Nel cinema porno sono pochissimi gli attori che prestano la propria virilità allo scopo.

- Ballstretching:
allungamento dello scroto mediante strumenti metallici, di lattice o plastica, che vengono posti alla base dello scroto e possono essere allungati di alcuni cm. Possono essere aggiunti dei pesi (vedi sopra: Ballstrecher o paracadute), per aumentare la distensione dello scroto.

- Vacuum Pumps:
pompe aspiranti
di forma cilindrica da "indossare" sul pene, per crearvi intorno un vuoto d'aria che garantisce erezioni prodigiose!

- Urethral play:
giocare con l'uretra
attraverso l'introduzione di oggetti o cateteri nel canale uretrale.
Diffidate da chi non ha buone conoscenze dell'anatomia dell'apparato genitale maschile ed utilizzate sempre e comunque guanti di lattice ed attrezzatture sterili e monouso. Prima di giocare pulite bene il glande con delle soluzioni ginecologiche disinfettanti ed applicate un pò di lubrificante.


Posted in News and Announcements
Tags: BDSM , youcam24 , scroto , CBT , genitali maschil

Spanking, la sculacciata erotica

February 16, 2013 10:40:09 AM, Posted by admin




Per tutti quelli che hanno fatto i cattivi, per chi coltiva pensieri peccaminosi e per chi sa di meritarsi proprio una bella punizione: abbassate le mutande, lo spanking è in arrivo!

Praticare lo spanking significa eccitarsi grazie ad una sonora sculacciata o provare piacere sessuale nel colpire il lato b di una persona, a mani nude o utilizzando degli strumenti (fruste, cinture, canne, cucchiai da cucina, giornali arrotolati) o gli appositi spanker (palette). Lo spanking rientra nella gamma dei feticismi sessuali, e varia dalla semplice pacca sul sedere durante un rapporto sessuale, a pratiche più complesse che prevedono cos-play e giochi di ruolo.

I GIOCHI DI RUOLO

Lo spanking può essere un pratica di coppia estermamente eccitante se fatto con intelligenza ed eleganza. Molte donne covano in segreto il desiderio di essere "punite" dal proprio partner e per l'uomo non c'è niente di più gratificante che poter disporre del lato b di una donna sottomessa.
Come in tutti i giochi fetish, è fondamentale che entrambi i partner condividano i medesimi orizzonti di gioco; calatevi nei personaggi che rispecchiano la vostra personalità e sperimentate i ruoli che meglio si addicono alla vostra coppia.

In generale, per eccitarsi a dovere, praticate la logica del climax: create aspettative, facendo pregustare verbalmente al partner la punizione fisica, e cercate di stabilire l'intesa necessaria alla riuscita del gioco; aiutatevi definendo e recitando un rituale che precede ogni sessione di spanking (fare lo striptease, implorare la grazia, simulare una colluttazione etc).

LO SPANKING NEL BDSM

La logica punitiva insita nella pratica dello spanking, usato da sempre ed in diverse culture come punzione corporale a scopo rieducativo, predispone verso il legame naturale con il BDSM e alcuni degli accessori in commercio ne sono la dimostrazione.

La Spanking Skirt, solitamente realizzata in pelle, latex o pvc, è una gonna stretta, in perfetto stile sado, più o meno lunga, aperta sul dietro che lascia il sedere nudo, pronto per essere sculacciato. L'analogo capo di vestiario al maschile sono i motorcycle chaps, i soprapantaloni in pelle (che lasciano libero il didietro) indossati dai motociclisti, un ricercato capo fetish per molti gay bear. La Spanking Horse è la panca utilizzata per ospitare chi deve subire lo spanking. Trattandosi di un componente d'arredo ne esistono di diverse forme e fatture, dotate di legacci o meno.Da ricordare inoltre gli spanker borchiati e le fruste modello gatto a nove code.

LE POSIZIONI

La maggioranza degli appassionati del genere preferisce ricevere lo spanking direttamente dalle ginocchia del partner. Questa posizione riporta alla mente le punizioni dell'infanzia ed il piacere, oltre ad essere amplificato dal contatto fisico, deriva soprattutto dalla sensazione di vulnerabilità e di sottomissione. La pozione sulle ginocchia è particolarmente gradita alle donne, in quanto ogni sculacciata provoca la stimolazione del clitoride, a stretto contatto con il corpo del partner.

Lo spankee (colui che riceve) può adagiarsi su entrambe le ginocchia dello spanker (colui che da) seduto a gambe strette su una sedia, oppure può stare su un solo ginocchio con entrambe le gambe bloccate dall'altra gamba dello spanker

  • Testa tra le gambe
  • In questa posizione lo spanker è in piedi e tiene la testa dello spankee stretta tra le gambe.
  • Vita tra le gambe

In questa posizione lo spanker è in piedi e tiene il busto dello spankee stretto tra le gambe, all'altezza della vita. Si può fare anche con lo spankee sdraiato e lo spanker seduto, a gambe divaricate, sulla schiena dello spankee; oppure con lo spankee a quattro zampee (doggie o pecorina) e lo spanker seduto su di lui.
In tutte le posizioni naturalmente spanker e spankee sono rivolti in direzioni opposte.

  • Sdraiati

Sul letto, sul divano o in terra, lo spankee si posiziona a pancia in sotto, con un cuscino sotto il bacino, per offrire meglio il lato b allo spanker.
Possono essere utilizzate anche manette e legacci per stringere l'un l'altra le gambe dello spankee, altrimenti divaricate all'estremo e legate ai bordi del letto.

LE TECNICHE

Per rendere giustizia al lato erotico dello spanking bisogna prestare attenzione al come farlo.
Innanzitutto è importante colpire nelle zone giuste: colpire troppo in alto o troppo in basso può risultare fastidioso e lesivo, dunque concentriamoci sulla zona centrale dei glutei, più carnosa e quindi meglio disposta ad essere picchiata.

E' fondamentale mettere a proprio agio il partner. Prima di iniziare massaggiate con amore e passione i glutei che vi stanno offrendo; in questo modo aumenterete la circolazione facilitando il riscaldamento della zona e quello del partner, che pregiustando il trattamento inizierà ad eccitarsi.
Chiaramente nessuno vi impedisce di allungare le mani oltre la zona dei glutei; un pò di masturbazione sarà utile a far rilassare il partner.Molto importante è variare l'intensità della sculacciata e la posizione delle mani e delle dita. Una mano estremamente rilassata colpisce molto più forte di una mano rigida; le dita aperte, diminuendo la resistenza con l'aria, fanno più male delle dita serrate.
Dopo aver riscaldato la zona a suon di sculacciate, usate le dita anche per pizzicare e graffiare la pelle.Bandite la monotonomia e giocate sull'effetto sorpresa; il pathos subito dallo spankee nell'attesa tra un colpo e l'altro vi aiuterà moltissimo a far salire l'eccitazione.

LE SORORITY SISTERS

Lo spanking è molto diffuso nei college americani dove viene tradizionalmente usato come atto di nonnismo verso le nuove reclute all'interno di confraternite femminili chiamate le Sorority Sister. Questi circoli femminili hanno regole d'appartenenza ben precise e lo spanking è uno dei rituali di iniziazione per entrare nel gruppo; oltre ad essere inteso come una prova di coraggio ed un atto di sottomissione verso le "sorelle maggiori", il rituale dello spanking non è estraneo all'allusione sessuale. In rete è facile trovare foto e video amatoriali di ragazze impegnate in performance di spanking arricchite di flirt saffici.


Posted in News and Announcements
Tags: Spanking , sculacciate , youcam24 , girls , gioch

Bukkake World Tour 2011

February 16, 2013 10:33:47 AM, Posted by admin


Il vostro sogno nel cassetto potrebbe avverarsi presto.
Sabrina Deep si aggira per l'Europa, pronta a fagocitare quantità industriali di sperma da uomini di ogni colore e dimensione.

La pornostar statutinense ama la promiscuità (77 uomini in 8 ore per il suo ventinovesimo compleanno) e crede che il porno di qualità reperibile on-line sia troppo costoso, freddo e distaccato.
Meglio organizzare degli eventi live, per entrare in contatto diretto con il proprio pubblico e godere del calore - e della doccia di sperma - che solo fan tanto appassionati sanno trasmettere.

Il Bukkake World Tour, oltre ad essere una geniale forma di pubblicità ed auto-celebrazione, è un eccellente esempio di porno partecipativo e democratico.
Chi prima arriva, meglio alloggia.
Chiunque può partecipare: basta scegliere una data e compilare la domanda di partecipazione sul sito. Entro due settimane, ciascun iscritto sarà ricontattato personalmente dall'attrice e, se non esistono impedimenti legati al numero massimo di ospiti per la location selezionata, convocato per la data stabilita.
Chiaramente occorre avere almeno 21 anni e dimostrare il proprio stato di salute, con un test per l'HIV e le altre malattie sessualmente trasmissibili non più vecchio di una settimana.
La partecipazione all'evento è totalmente gratuita, fatte salve le spese di viaggio a carico del partecipante. Il Bukkake World Tour infatti si autofinanzia grazie alle vendite del documentario realizzato a partire dalle riprese che verranno effettuate durante l'evento


Posted in News and Announcements
Tags: pornostar , youcam24 , sperma , uomini

How to make money with your penis

February 16, 2013 10:09:39 AM, Posted by admin


When Simon Lloyd pulls his pants down, he feels like Robbie Williams playing Wembley Stadium. It’s the moment of his day that he most looks forward to. “When you’ve got a room full of sexy women in a nice house and they’re all concentrating on your naked body – it’s the most powerfully masculine feeling,” he tells me.

It sounds great. But, watching as he wobbles on one leg and yanks his black Calvin Kleins over his bent knee, I’m less sure. Before I attend the session, he tells me that, sometimes, he finds himself becoming erect. Yesterday, I asked him, “What would you do if you’re in a school and you go hard?”

“I’d always say, ‘My leg’s getting a little sore, I might need to have a break to stretch a bit’,” he told me.

Unwelcome erections are just one of the surprises that I have discovered during my investigation into the lives of men who make a legal living from their penises. Hurtling down the second drop on the Recession Big Dipper, I wanted to know how a man can make money from the very thing that defines him on a physiological level. I wondered if it was a viable way to make ends meet, a supplementary revenue stream. Or is it a means to an end – a manner in which you can bring home extra bacon while enjoying yourself ? Hopefully, it’s a bit of both.

The men of this unusual industry all have jobs with their exclusive physical joys, financial profits and occupational hazards. I set out to discover how you can use your cock for lawful commerce and whether you’d want to. And, should you be tempted, what you can learn about using your own end for this most masculine of means.....


Posted in News and Announcements
Tags: model , masculine , youcam24 , money

How to improve your orgasm

February 16, 2013 09:55:21 AM, Posted by admin

 

a photo of a man screaming

1. Use your love muscle

Great abs may help you get lucky, but if you want to get the most from the experience you need to work on your pubococcygeal (PC) muscle. At the floor of your pelvis, it controls peeing and spasms during climax, which is why doctors and sex therapists recommend developing it to improve orgasm and reduce the chances of premature ejaculation. It's also the muscle that enables dogs to wag their tails, but that's another story entirely. Kegel exercises will develop PC power. Squeeze the muscle you use to hold back your pee. Once you've identified this muscle, tighten it, hold for two seconds, then release. Repeat 20 times, three times a day, gradually holding it tight for longer. And keep at it. "Kegels must be done on a regular basis to have any benefit," says Gordon Muir, consultant urologist at King's College Hospital.

2. Take it to the edge

No technique is as successful in improving male orgasms as edging – holding back at the point of no return, resting, then working up to it again. And again. And again. Practise by masturbating until you're about to come, then stop, slow your breathing and wait 30 seconds before carrying on. Or try preventing ejaculation by gently pulling down on your testicles or squeezing the tip of your penis just as you're about to orgasm. Then repeat the process. Master the art of edging and you'll achieve contractile or "dry" orgasms: all the fun of the Big "O" minus the ejaculation and subsequent loss of wood. If you practise enough you may even experience the male multiple. "The technique can result in incredibly intense orgasms," says Dr Barbara Keesling, lecturer at California State University, USA.


Posted in News and Announcements
Tags: orgasm , muscle , man , sex , youcam24

BREAKING NEWS: Sex Feels Good!

February 07, 2013 09:37:21 PM, Posted by admin

 

sexy woman on bed

.

Rock that rubber: Having sex with a condom feels just as good as it does without one, according to new research in the Journal of Sexual Medicine. (Wow, we’re so glad we have scientists to tell us this!)

Researchers analyzed survey data from 1,645 men and women ages 18 to 59, and found that both genders rated sex as being highly arousing and pleasurable, regardless of whether or not they used a condom or lubricant. According to the study, men’s arousal ratings were pretty much the same with or without condoms, and neither condoms nor lube affected the men’s ability to form or maintain an erection.

Still indifferent about wrapping it up? Do it for her sake. “In some of our (old) work, we’ve found that men shy away from using lube,” says study author Debby Herbenick, Ph.D., research scientist at Indiana University. But in the latest study, Herbenick and her team found that women who reported using a condom without lube had a harder time with vaginal lubrication and arousal compared to the other groups.

If you want to show her the best experience possible, use both. Herbenick suggests starting out with a nickel- to quarter-sized dab on the outside of the condom. And to sweeten the deal for you, add a small amount of lube inside the tip of the condom for greater comfort. Just keep in mind that only water-based and silicone-based lubes should be used with latex condoms.


Posted in News and Announcements
Tags: Sex Feels Good , condom , gender

3 Myths about Women You Shouldn’t Believe

February 07, 2013 09:33:05 PM, Posted by admin

Happy young couple lying on bed

 

Newsflash: Your girlfriend might not actually be from Venus after all. A new review of research published in the Journal of Personality and Social Psychology suggests that, sure, men and women are different—but not that different.

Researchers analyzed 13 studies looking at 122 characteristics and 13,301 people and found that even though some research has shown—and stereotypes suggest—differences between the sexes (like female empathy or men’s superior math skills), the differences aren’t as distinct as many believe.

In fact, for many psychological traits—like the fear of success or how we choose our partners—men and women are pretty similar. So here are three common myths about your other half that you shouldn’t always believe.

1. She Doesn’t Want Sex as Much as You Do
OK, you might daydream about getting dirty almost twice as frequently: A 2011 study in the Journal of Sex Research found that men think about sex on average 19 times per day, compared to 10 times for women. But the truth is, every day she ages, her sex drive increases, according to a study in The Journal of Sexual Medicine. After studying the responses from 806 women over age 40, researchers found that the ladies were more satisfied with their sex lives, and almost 70 percent were reaching orgasm.


Posted in News and Announcements
Tags: orgasm , women , sex , orgasmo femminile

Gli scatti hard di Ashley Fontenot

February 07, 2013 09:24:13 PM, Posted by admin



Autodidatta prima, ora una delle fotografe di grido nello scenario Americano , rappresenta il punto di riferimento nella photo-hard di rete, lei è Ashley Fontenot. La passione per la fotografia è esplosa nel rimirare le forme femminili (cosi come lei afferma) “il fuoco principale del mio lavoro è la forma femminile, Absoslutely amo le ragazze ed ottengo la maggior parte della soddisfazione ”.

L'eloquenza delle foto è di certo la migliore rappresentazione di questa incantevole Donna con un hobby diventato passione commutato in lavoro che è l'arte della fotografia. Le inclinazioni sessuali assolutamente etero lasciano comunque spazio alla perversa talvolta passione verso corpi femminili, ritratti in tutta la loro impeccabile sensualità. L'artista perché cosi è necessario appellarla preferisce far parlare più i suoi scatti che le sue labbra , talvolta tacite e talvolta avide nelle interviste, lo scenario che accompagna queste donne è oltre a momenti di puro e sano saffismo riconducibile in un erotismo fatto di soft fetish.

Oggetto/soggetto dei suoi scatti è anche la stessa Ashley che si concede in immortali momenti digitali oltre alle sue modelle, tra cui troviamo nomi di spicco tra cui Emily Marilyn, Donna Ricci, Masuimi e Crimson Mei. Ashley Fontenot ritrae per le sue pose Donne che ( come lei stessa afferma) riescono a tirare fuori tutta la loro sensualità perché a loro agio e anche perché trovino in lei una attraente fotografa.


Posted in News and Announcements
Tags: photo hard , soft fetish , erotismo

Galitsin, lo Zar del Nudo

February 07, 2013 09:19:42 PM, Posted by admin



Quando la Guerra Fredda finì, l'arte della fotografia erotica in Russia cominciò ad emergere per diventare presto la migliore del mondo, e Galitsin, di questa Russia, forse è proprio il numero uno.
Non c'è niente di più accattivante di una fotografia di Galitsin. La disegna, la propone, coinvolge se stessa nella sua fantasia meravigliosa. Le sue modelle sono per lo più esordienti deliziose. Arriva dritto dai boschi della Russia, puro, innocente, senza tempo.


Ogni solo colpo è in se stesso un capolavoro. Alcune delle sue immagini cercano di stupirti e ci riescono, così splendida è la loro composizione. Questo è il vero essere dell'erotismo artistico.
Il genio di Galitsin è nel rivelare il semplice, quella sensualità quasi innocente che è caratteristica delle sue modelle. Quando guardi una delle sue fotografie puoi sentire la presenza della ragazza. L'intimità che si crea tra te e lei stabilisce un legame così forte da renderlo unico, come un'esperienza.

Grigori Galitsin nacque nel dicembre del 1957 a Black Sea e vive a Volgograd.
Frequentò l'Academy Of Arts di St. Petersburg a cui deve molte delle conoscenze tecniche e la scoperta del piacere di dipingere nudi. Poi suo nonno gli regalò una vecchia macchinetta fotografica e da lì al mito il passo è breve.


Le sue esposizioni hanno un grande interesse internazionale e ad oggi si contano ben 10 raccolte private con le sue fotografie.
Lui è un artista professionale seriamente impegnato nella fotografia e interessato alla lavorazione in digitale. Per più di 2 anni è un membro del Photoart Creative Union.
Galitsin è famoso per essere uno dei fotografi più squisiti del mondo, a detta delle ragazze. Entrare nel suo mondo è come bere un sorso di cielo, fissare negli occhi di un angelo, la bellezza, la gioventù, l'allegria di un paese delle meraviglie.


Il suo lavoro appare in numerosi siti web e periodici da molti anni ed è rispettato universalmente. In un certo qual modo, Grigori Galitsin è un pioniere di un modo unico di fare fotografia, ci piace chiamarlo "romantico". I suoi modelli sono sempre bellissimi, i suoi set idilliaci, gli umori che le sue fotografie richiamano sono soavi, sensuali e a volte mistici. Una fotografia di Galitsin sembra pressochè balzata fuori dai nostri sogni.


Posted in News and Announcements
Tags: sesso , fotografia , galitsin , artista , fotogra

Via libera al Viagra

February 07, 2013 09:16:07 PM, Posted by admin



Il Viagra compie 15 anni e a giugno scadrà il brevetto che ha ingrossato per oltre un decennio le tasche della Pfizer, l'azienda che lo produce e lo distribuisce in Italia. Il sildenafil, il principio attivo che cura i problemi di erezione, è attualmente al sesto posto nella classifica dei farmaci di classe C più ricercati ed acquistati dagli italiani. Al primo posto troneggia il fratello Cialis, altro noto antidoto alla disfunzione erettile. Seguito da ansiolitici e paracetamolo.

Avere un'erezione dignitosa e duratura, dunque, sembra essere una priorità per il maschio italiano. Nel giro di dieci anni nel nostro paese sono state acquistate 60 milioni di compresse, cioè 4.300 ogni mille uomini con più di 40 anni. Le città dove se ne consuma di più sono Pistoia, Roma e Rimini.
Quatro compresse di Viagra costano più di 50 euro. Ciascuna di esse garantisce performance che possono durare fino a 18 ore, il tempo di vita del farmaco nel sangue. La fine del brevetto comporterà l'apertura al mercato; maggiore sarà il numero delle case farmaceutiche che si cimenteranno nella produzione del farmaco, più consistente sarà l'abbassamento del prezzo. Ciò comporterà sicuramente un ulteriore, massiccia diffusione del suo consumo.

E' nostro dovere raccomandarvi di non abusare del farmaco, nemmeno se il prezzo dovesse dimezzare. Storicamente il Viagra è stato oggetto di numerose polemiche; non se ne conoscono nel dettaglio gli effeti a lungo termine sulla salute ma è certo che può avere delle conseguenze importanti se il soggetto che lo assume non è in buone condizioni di salute.

Gli stessi medici ammettono di aver dovuto resistere alla tentazione di liquidare con la prescrizione della pillola blu i pazienti con problemi di erezione. Ricordate che la disfunzione erettile può essere la spia di altri problemi di matrice psico-fisica; dunque se da quelle parti c'è qualcosa che non funziona, parlatene con il medico prima di andare in farmacia!


Posted in News and Announcements
Tags: viagra , pillole azzurre , sesso , erezione ,

How To Make A Woman Orgasm Fast

February 05, 2013 04:13:39 PM, Posted by admin

 | Leave a comment

An orgasm is sometimes hard to come by for a woman. But if you know what you’re doing, you can make her orgasm incredibly FAST! Here’s how!

Most guys are clueless when it comes to making sure their women are actually having orgasms during sex. Not only is the female anatomy a mystery to most men, but to compound the problem, many women actually fake orgasms in front of their male partners.

That is enough to drive most men into embarrassment. But you can ease your worries and make sure that she is having REAL orgasms every time you have sex and make them happen in a hurry too.

Nipple Adoration

Women love stimulation to their nipples – one of the most erogenous zones on their bodies. It can make a woman quiver in anticipation for more, especially when skilled stimulation can cause incredible sensations to shoot from her nipples right down to her clitoris. You’ve probably heard about women who have breast orgasms simply through intense arousal brought on by this type of stimulation.

So pay close attention to this part of her body. Pinch her nipples lightly. You can also use your teeth (very lightly of course!) when you take each bud into your mouth to send her temperatures soaring very quickly.

Clitoral Delight

The penis has two primary functions – for sex and urination. The clitoris has only ONE purpose – to give a woman an orgasm. So make sure you give her clitoris your attention during sex – but only after you have gotten her highly aroused with adequate foreplay (the above nipple stimulation move will help you greatly too!).

Start stimulating her two clitoral hoods at the sides with your thumb and index finger, before slowly moving in towards her clitoris and stimulating it with your finger or tongue in a circular motion. But don’t just stop there, though (the next tip will blow her into orgasmic heavens).

G-Spot Orgasm Bliss

Most men are unaware of this, but a woman’s G-spot is actually located very close to her vaginal opening. A well-stimulated G-spot can give a woman a vaginal orgasm that is infinitely more satisfying than a clitoral climax.

You should lubricate your fingers before locating this tender flesh that is about two inches into her vagina (near her pelvis) and making a “come here” motion using your index or middle finger. This will make her G-spot swell much bigger – a sign that she is extremely aroused and ready for the big “O”. Keep the stimulation constant until she grips the sheets in utter delight.

These 3 tantalizing moves pack a wallop when used together. Learn and practice them well until you have her reaching for the stars during sex!


Posted in News and Announcements  | Leave a comment
Tags: orgasm , fast , woman

Parola di Rocco!

February 01, 2013 05:56:13 PM, Posted by admin


Sesso: croce e delizia. Non c'è metafora più appropriata a descrivere il rapporto che uno degli uomini più ammirati ed invidiati del pianeta, confessa di avere con la propria sessualità. Qualche settimana fa, in un'intervista rilasciata a Donna Moderna, Rocco Siffredi ha raccontato di essere stato vittima della sesso dipendenza."Avevo toccato il fondo: andavo per strada come un drogato e prendevo quel che capitava, anche vecchie e trans. [...] Mi facevo schifo: ho due figli stupendi, una consorte fantastica, ma non riuscivo a resistere. Solo da pochi anni ho imparato a controllarmi, grazie a mia moglie. È stata lei la mia psicologa". Il re del porno italiano sbottona la corazza ed ammette di avere avuto dei problemi nella gestione della propria sessualità pervasiva. Le sue parole sembrano voler comunicare che riuscire ad eccitarsi a comando - come ogni pornostar deve saper fare - può trasformarsi in un'abilità di difficile gestione. "Ho avuto migliaia di donne, ma solo il ruolo di padre mi ha completato davvero". Non si vive di solo sesso, dunque. Ma anche di buoni sentimenti, di emozioni pure e genuine. Come dimostrano le parole che Rocco non dimentica mai di spendere in favore di sua moglie, la donna che da 27 anni lo accompagna e lo sostiene nella vita privata e professionale. "Una donna che ha saputo attutire il mio egocentrismo sfrenato, infondermi l’equilibrio necessario per non cedere alle lusinghe di centinaia di donne, per sopravvivere in un mondo spietato e perverso come quello del porno, dove non ti stendono tappeti rossi come a Hollywood. E' un settore, questo, in cui gli attori possono essere umiliati, sviliti. Per intraprendere questo mestiere bisogna conoscere bene se stessi, il proprio corpo, essere disposti a renderlo un feticcio." E restare sempre sulla cresta dell'onda, convinti fermamente di essere il numero uno, pur conservando spontaneità e naturalezza.


Posted in News and Announcements
Tags: Sesso , Siffredi , Rocco

Le posizioni del sesso: il missionario

January 31, 2013 08:08:11 PM, Posted by admin


Nonostante sia l'emblema del tradizionalismo, il missionario resta una delle posizioni preferite del sesso. Pare che almeno il 95% della popolazione abbia perso la verginità con il missionario, e certamente tutti l'abbiamo sperimentata almeno una volta nella vita. Si tratta dunque di un evergreen, che perdura nel tempo ed unisce le generazioni. Piace soprattutto perchè crea molta intimità con il partner; si fa l'amore faccia a faccia, l'uomo gode nel guardare la partner che prova piacere e la donna può giocare comodamente con i propri muscoli vaginali per aumentare la soddisfazione dell'uomo. Nel missionario, la donna è sdraiata supina con le gambe distese o leggermente piegate, e l'uomo la sovrasta e la penetra sorreggendosi sulle braccia. E' una posizione senza controindicazioni, ottima per tutte le misure ma poco consigliabile se si è entrambi in sovrappeso.
Il missionario viene spesso snobbato; in realtà, impiegando un minimo di fantasia e con un pizzico di agilità, è possibile praticare delle appassionanti variazioni sul tema.


Posted in News and Announcements
Tags: sesso , posizione , missionario

Sesso in gravidanza, tutti i segreti

January 29, 2013 08:24:19 PM, Posted by admin



Ah, le donne! Nel sesso sono volitive, esigenti e capricciose. Ed imprevedibili; soprattutto durante la gravidanza, quando cadono vittime dell'azione di ormoni mai sperimentati in precedenza. Ma il sesso in dolce attesa può rivelarsi estremamente piacevole e ricco di sorprese. Attenzione, non fatevi idee strane! Sappiamo bene che farsi una donna incinta è una delle innumerevoli perversioni del maschio, ma la maternità è in primis un'esperienza tutta al femminile.
Per questo due educatrici sessuali, Anne Semans e Cathy Winks, hanno scritto Sexy Mamas, un libro dedicato alla donna, ma anche alla coppia, che vive l'esperienza della gravidanza e della nascita di un figlio.Le due autrici hanno intervistato circa 700 donne con l'obiettivo di sfatare, o di rivedere, alcuni dei principali luoghi comuni che ruotano attorno alla maternità e alla vita sessuale della donna in stato interessante. La tesi di fondo è che non tutte le donne sono realmente consapevoli di quanto accade al loro corpo e al loro apparato genitale, durante il periodo della gestazione ed immediatamente dopo l'esperienza del parto. Molte sono prigioniere di false credenze e di timori ingiustificati, e spesso si comportano contrariamente al proprio istinto, soprattutto se si tratta di neo-mamme.
Qualche esempio:
Secondo alcune teorie, le donne subirebbero un progressivo calo del desiderio, motivato soprattutto dalla paura di poter danneggiare il feto o compromettere la stabilità della gravidanza. A peggiorare la situazione ci si mettono gli uomini, che spesso mostrano una certa perdita di interesse sessuale verso la compagna incinta. In realtà, attraverso l'analisi di un campione abbastanza sostanzioso di donne, spesso accompagnate dai loro partner, si scopre che la gravidanza non si associa necessariamente ad un calo del desiderio anzi, al contrario, molte donne affermano di aver sperimentato orgasmi eccezionali e di aver vissuto per 9 mesi il sesso più entusiasmante della loro vita. Merito del sentirsi totalmente donna e della rinnovata complicità con il partner che, con un po' di delicatezza, di intelligenza e di fantasia, può prendersi tutte le libertà del caso.
Fino ad arrivare ad aiutare la donna nel momento clou del parto, provocando le contrazioni uterine attraverso la stimolazione delle zone erogene, ad esempio i capezzoli.Il seno carico di latte è un altro dei fantasmi dei neonati genitori: pare che donne e uomini ne abbiano paura, forse un retaggio della nostra discendenza animale. Tuttavia qualche coppia non nega di essersi divertita ad inventare nuovi giochi erotici. E' innegabile invece il ruolo fondamentale degli ormoni, che risultano essere i principali responsabili di tutto il gran trambusto che interessa la coppia durante i 9 mesi. Imparate a dialogarci e a tenere a bada i conseguenti sbalzi d'umore. Dedicatevi con amore al vostro corpo, coccolate fino allo sfinimento il vostro pancione e se vi piace la fotografia, non dimenticate di farvi immortalare in tutto il vostro splendore; nudo integrale e pose osè non sono proibite, anzi.
Insomma cari, non rinunciate mai alla passione, ci sono mille modi di fare sesso, anche durante la gravidanza. L'essenziale è essere coscienti del proprio stato di salute e, se non esistono controindicazioni, datevi alla pazza gioia!


Posted in News and Announcements
Tags: sesso , gravidanza , segreti

Il piacere di avere la patata scintillante

January 29, 2013 08:17:33 PM, Posted by admin



Ama la tua pussy più di te stessa.
Impara ad ascoltarla, e pensa sempre al suo benessere e alla sua bellezza: lei è la tua migliore amica. E per dimostrare di volerle davvero bene, prenditi cura di lei. Come? Riempiendola di diamanti!
Non è uno scherzo ma l'ultima tendenza made in America nel campo della bellezza femminile e si chiama Vajazzling
Il fenomeno spopola da qualche mese nei centri estetici oltreoceano e nordeuropei e consiste nell'applicare sul pube, e volendo sulle grandi labbra, una tempesta di diamantini tipo swarosky.
I diamanti, Marylin insegna, alle ragazze piacciono molto; chissà se anche gli uomini saranno in grado di apprezzare una stravaganza del genere.
Al momento in Italia la pratica è ancora sconosciuta, quindi se quest'estate volete lasciare il segno, sapete come rendervi letteralmente splendenti agli occhi di tutti.
Se la vostra estetista non sa di cosa state parlando, niente panico!
Farsi un Vajazzling non è affatto complicato.
Grazie ad Internet possiamo facilmente reperire la nostra “acconciatura” di diamanti preferita, ma fate attenzione ad acquistare solo da rivenditori fidati!
Il presupposto fondamentale è la depilazione intima integrale, argomento di cui ci siamo occupati dettagliatamente in passato.
Attenzione! Occorre aspettare almeno 24 ore tra la rasatura e l'applicazione del Vajazzling. Subito dopo la depilazione infatti, la pelle è estremamente sensibile e la colla per fissare i diamanti, sebbene rigorosamente anallergica, potrebbe causare rossori ed irritazioni.
Molti dei prodotti reperibili in rete sono già ready to use, diademi da incollare sul proprio monte di Venere come fossero figurine. Se invece desiderate sbizzarrirvi nella creazione di un motivo personalizzato, abbiate cura di utilizzare solo colla per le ciglia finte o spirit gum e di procurarvi il solvente apposito per la rimozione o per rimediare ad eventuali errori durante l'applicazione.
Dopo aver lavato ed asciugato per bene la parte interessata, si procede con la stesura del collante.
Ora distribuite i vostri diamanti secondo la decorazione stabilita ed esercitate una leggera pressione per fissarli alla pelle. Restate qualche minuto con le grazie all'aria per permettere alla colla di asciugare, et voilà! Il vostro Vajazzling è pronto per dare nuova luce alla vostra patata!
Guardare e non toccare? Niente di più sbagliato!
Un Vajazzling ben fatto, con qualche piccolo accorgimento (evitare ad esempio jeans stretti), resiste fino ad una settimana.
Si può fare il bagno ed avere una regolare igiene intima, si può fare sesso e ricevere il cunnilingus ma attenzione al preservativo, se vi siete tempestate di diamanti le grandi labbra. Non dimenticate di farci vedere qualche foto! ;)


Posted in News and Announcements
Tags: vajazzling , pube , swarosky , diamanti

Uno scomodo contratto sessuale

January 25, 2013 09:43:38 PM, Posted by admin



Lei era la schiava, lui il dominatore. In una scrittura privata, le 10 regole del gioco.
"La schiava accetta di obbedire al meglio delle sue possibilità, di concedere se stessa a soddisfare ed esaudire i desideri del suo Padrone. La schiava rinuncia al suo diritto di godimento, piacere, comfort e gratificazione eccetto quello concesso dal proprio Padrone"; questa la prima regola.
Si procede con la lista dei desiderata del master e degli obblighi della slave; e si conclude con la safeword, "Mario", la parola di sicurezza, l'unico mezzo a disposizione dello schiavo per interrompere un gioco troppo duro.

Questo il contenuto del contratto stipulato nel 2006 da una giovane coppia di Padova, che ha sugellato la propria intesa sessuale con una promessa scritta che li avrebbe legati in eterno.
La realtà, purtroppo, a volte supera la fantasia. E come in una favola finita male, dopo un paio di anni di matrimonio l'eros affievolisce, la coppia scoppia, lui non si rassegna alla separazione e lei lo denuncia per stalking. Il marito cerca di difendere le proprie ragioni, arriva all'attenzione della magistratura il contratto sessuale sottoscritto anni prima, e il sostituto procuratore di Padova stabilisce che quel patto di sottomissione, seppur consensuale, non ha alcun valore legale; anzi aggrava la posizione dell'uomo, inquisito anche per maltrattamenti. Probabilmente la battaglia legale continuerà a suon di ricorsi, e chissà che in qualche modo si arrivi a formalizzare la validità di un accordo di natura sessuale redatto e sottoscritto consensualmente da due adulti con il vizietto del sesso estremo.

Gli adepti del BDSM sanno bene che il contratto tra il master e lo slave è un presupposto indispensabile; è fondamentale stabilire, prima di iniziare, il limite da non superare per fare in modo che l'intesa sia positiva e duratura. La dinamica schiavo - padrone spesso va oltre le lenzuola e le mura di casa e, per questo motivo, è impensabile non attenersi scrupolosamente al patto.

In questo caso di cronaca, sembra che l'accordo sia stato strumentalizzato e portato all'attenzione della giustizia e dell'opinione pubblica, per questioni che esulano completamente dallo spirito con il quale andrebbe affrontato un rapporto di dominazione - sottomissione, i cui risvolti - anche psicologici - possono essere imprevedibili.

Fatto sta che l'uomo, il padrone, è stato condannato; e questo apre un'interessante riflessione sul gioco delle parti nella relazione sadomaso . Lo slave è schiavo nella dinamica e nell'interazione sessuale, ma è naturalmente portato ad assumere posizioni di controllo e comando nella vita reale. Questo è quello che sostengono sessuologi, psicologi, psichiatri, ed è quello che in effetti accade nella prassi. Le motivazioni sono molteplici e chiamano in causa l'istintualità primitiva, l'educazione, lo status socio-culturale.


Posted in News and Announcements
Tags: Contratto , sessuale , schiava , dominatore

Sesso e BDSM - dal Boudoir

January 25, 2013 09:05:05 PM, Posted by admin

POV

E’ la sigla (l’acronimo di Point of View) che indica nel linguaggio cinematografico la ripresa soggettiva ovvero quel particolare modo di mostrare una azione come la vedrebbe non un osservatore esterno, ma un protagonista.
In particolare in un ripresa porno il POV mostra un atto sessuale dall’ottica di chi vi è direttamente coinvolto in vario ruolo. È evidente come il POV – ovvero la visione soggettiva – enfatizzi le suggestioni psicologiche sollecitando così nello spettatore il processo di immedesimazione.
Un esempio di POV tanto celebre da essere diventato quasi un’iconica, è lo scorcio di Laura Antonelli vista da sotto e di cui tutto il mondo ha goduto guardando, nel film “Malizia”, questa splendida donna attraverso gli occhi dell’innocente giovane il quale si bea alzando lo sguardo dal suo invidiabile Punto di Vista ai piedi della scala su cui sale la mitica diva per antonomasia (non a caso l’Antonelli fu la protagonista del film – quasi altrettanto iconico – “Divina Creatura “).
In questo caso la soggettività del punto di vista investe non solo la posizione dell’osservatore ma anche il suo lo stato d’animo: vale a dire il POV comprende l’emozione di un ragazzino ingenuo (quindi si può dire chi il POV è il punto dove si piazza l’obiettivo ma anche il filtro che gli si applica) per esempio rosso per la paura, azzurro per la serenità ed altri effetti similari che suggeriscono allo spettatore emozioni complementari.
La diva vista da sotto innesca l’identico meccanismo psicologico in grado di esaltare la suggestione amplificata dal particolare punto di vista di chi è sottomesso. Un caso tipico è quello dello schiavo usato come tappetino, come zerbino, che dal baso gode di uno scorcio particolarmente adatto ad amplificare le sue servili suggestioni. Per non parlare della faccia adibita a cuscino. In questo caso lo spettatore solidale col cuscino vede calare inesorabile su di sé le arroganti natiche che dovrà leccare, le superbe cosce, il sesso che a cui, per esempio, dovrà dare piacere con un dildo assicurato ad un bavaglio.
La valenza emotiva ovviamente non cambia se al posto della dominatrice dovesse incombere su una indifesa vittima un dominatore con il suo imperiale scettro.
Insomma se parliamo di una azione SM lo spettatore masochista vedrà la Signora godere sopra lo schiavo con l’occhio dell’inferiore mentre il sadico vedrà con l’occhio del dominatore la vittima soffrire sotto di sé cioè sotto il padrone.
Ma il POV più genericamente può indicare anche quegli scorci di zone erogene, quei flash (quanto più eccitanti quanto più folgoranti ed assolutamente casuali) che possono capitare quando, ad esempio, in piedi sulla metropolitana, dall’alto ci cade l’occhio sulla signora che ci sta seduta davanti in modo composto con vestito non provocante eppur l’innocente corpetto (che non è attillato né scolpisce le forme) ci lascia intravvedere dall’alto un scorcio di seno. Oppure magari più malizioso – ossia meno innocentemente spontaneo – lo scorcio di coscia, il suggestivo reggicalze, che lascia intravvedere la ragazza seduta di fronte quando distrattamente accavalla le gambe o fa un analogo movimento più o meno istintivo e in questo caso le mutandine bianche sono più stimolanti dello slip di pizzo nero per la stessa ragione per cui ci lascia maggiore suggestione l’immagine di una liceale imbarazzata con la gonna svolazzante al vento che non quella di una porno star nuda.
Riassumendo dunque il POV è il fondamento della soggettiva relatività dei punti di vista, ed ancor più in generale il POV è l’apoteosi della soggettività nei rapporti sessuali.
Ma dato, che il POV è ciò che si vede, più chiare delle parole saranno le immagini: perciò ecco una breve scelta dei più classici esempi di POV in chiave SM e non SM.
E poi ognuno – data l’estrema soggettività della questione – avrà ovviamente i suoi personali … punti di vista preferiti.


Posted in News and Announcements
Tags: pov , sesso , bdsm

Reasons to become a webcam model

January 20, 2013 05:39:07 PM, Posted by admin

Today the top 5 reasons to become a webcam model on www.youcam24.com. We have all heard of making money from home and the reasons that influence many independent intelligent women turn to webcam modelling.Market analysis tells us that the webcam industry in now worth over a billion dollars and online sex shows are a HUGE part of it.Its a massive international industry where all kinds of women can work from anywhere in the world,posing naked or talking explicitly about sex.

5 Reasons to become a webcam model


1. Work from anywhere. A Webcam model can not only work from home but also ANY location with an internet connection.Many women find not being tied to only one work enviroment incredibly useful. Webcam modelling is the perfect solution for women who need to travel without taking time off from earning.

2. Be Your Own Boss. Forget the pressure of deadlines and bossy superiors,become a financially independent webcam model without someone looking over your shoulder. A Webcam model decides WHEN and HOW to work.

3. Work in comfortable surroundings. A Webcam model working from home saves on travel expenses,avoids the bad weather in the winter,pays no extra business premise overheads and in general gets to spend more time at home with their loved ones.

4. Go Professional. Many women just decide to webcam model to earn some extra cash in their spare time,as an income supplement or a way to pay for education.However many women have turned to webcam modelling as a full time commitment,opening many doors to other job opportunities within the adult entertainment industry some even go on to create their very own adult paysites.

5. Money.Should be number one reason to webcam model right? Money “makes the world go round” and webcam modelling is a great way to get in on the international action.Dedicated women who decide to become a webcam model can earn enormous amounts of cash weekly while having fun.Earning by the minute webcam models from around the world probably all agree Money is the number one reason for starting out in the adult industry as a webcam model.

So theres 5 of the top reasons women have for webcam modelling. Fancy giving it a try? Want to become a full time cam girl? Or just have some free-time fun while earning money at the same time?

Feel free to email us for more information on becoming a cam-girl or earning money while working from home in YOUCAM24


Posted in News and Announcements
Tags: reasons , become , webcam , model , camgirl

YouCam24 Offering Affiliates, Performers Free Payoneer Card

January 02, 2013 09:17:12 PM, Posted by admin

DELAWARE — YouCam24.com announced today a special promotion allowing newly signed affiliates and performers to receive the Payoneer Card for free for the month of January.

The website offers live video chat that allows users to participate with amateur performers globally.

The company said performers could subscribe as a model, or as a studio and earn a fixed percentage of 60 percent.

Affiliates earn 10 percent for all referenced customers.



For more information or to sign up for the offers visit YouCam24.com or email info@youcam24.com.


Posted in News and Announcements
Tags: youcam24 , payoneer , affiliation , promotion

Adult Entertainment Expo 2013

December 27, 2012 11:20:43 AM, Posted by admin

16 January 2013
Hard Rock Hotel
Las Vegas, United States


AEE - AVN Adult Entertainment Expo 2013 is a Sports & Entertainment trade show and event, will be held in Las Vegas, Hard Rock Hotel on 16 January 2013. AEE - AVN Adult Entertainment Expo 2013 is organized by Home Entertainment Events and featured in Book, Consumer, Consumer electronics, Cutting, Entertainment.

Official Web Site: http://show.adultentertainmentexpo.com


Posted in News and Announcements
Tags: Expo , Adult , Las Vegas

YOUCAM24 - New "CALL ME" feature

December 20, 2012 09:30:32 PM, Posted by admin

Connect now on www.youcam24.com and choose your model, click "call me" button if not is online and send an real time message to performer.


Posted in News and Announcements
Tags: new feature , call me